Partecipazione

PARTECIPAZIONE

Il successo delle azioni di LIFE GREEN4BLUE è legato anche al coinvolgimento delle comunità locali. Per questa ragione, una parte importante del lavoro è dedicata alla gestione di un processo di partecipazione che vede il coinvolgimento di diverse tipologie di portatori di interesse, allo scopo di condividere informazioni, conoscenze scientifiche e soluzioni per il monitoraggio e il controllo del territorio.

IMG_0072
Martin pescatore 1

Oltre alle autorità direttamente preposte al controllo delle specie invasive, nelle attività progettuali saranno coinvolti infatti tecnici e operatori dei settori agricolo e faunistico, rappresentanti del mondo associativo e imprenditoriale, e i cittadini stessi in qualità di conoscitori e fruitori del territorio.

Al fine di garantire continuità alle proprie sperimentazioni, LIFE GREEN4BLUE darà vita infatti ad un protocollo di azioni puntuali e concrete sul monitoraggio e sul contenimento delle specie invasive sviluppato a livello territoriale insieme a tutti gli enti direttamente competenti (Regione, associazioni di categoria, polizia provinciale, autorità di gestione SIC / ZPS,…), grazie al quale mantenere operativo il controllo anche dopo la fine del progetto.

Sui territori verranno inoltre realizzate attività educative e di animazione territoriale dedicate alla tutela  della biodiversità e alla pericolosità delle specie invasive, supportate da materiali informativi dedicati, da momenti di condivisione guidati da animatori locali e da una app per la segnalazione delle specie indagate dal progetto con cui i cittadini potranno dare il proprio contributo diretto alle attività di monitoraggio scientifico.

Img_Forum tecnico
Il Forum tecnico

Sarà un tavolo di lavoro per la concertazione di enti istituzionali e portatori di interesse (associazioni di caccia e pesca, sindacati agricoli, associazioni ambientaliste, agricoltori e comitati dei cittadini), per definire una gestione integrata delle specie alloctone mediante un protocollo di biosicurezza incentrato principalmente sulla nutria, ma anche sulla biodiversità, sulla qualità delle acque e altri temi che dovessero rivelarsi di interesse.
La partecipazione sarà riservata a rappresentanti selezionati delle diverse organizzazioni, allo scopo di condividere gli aspetti tecnici legati ai temi analizzati, e portarli alla condivisione con il pubblico.

Img_Forum comunità
Il Forum di comunità

Costituirà la forma allargata del processo di partecipazione, con cui i risultati del lavoro del Forum tecnico saranno condivisi con tutti i cittadini interessati, in modo da creare una piattaforma comune per la diffusione e la discussione delle attività realizzate da LIFE GREEN4BLUE.
Grazie a questi momenti di condivisione, sarà possibile raccogliere e scambiare informazioni e conoscenza in merito ai contesti naturali locali, alle IAS e al loro controllo sul territorio.

app
La Citizen Science

Il coinvolgimento dei cittadini in attività tecnico-scientifiche di ricerca e controllo ambientale, è una pratica sempre più diffusa che consente a tutti di dare il proprio contributo e partecipare alla ricerca. LIFE GREEN4BLUE ha fatto proprio questo approccio di lavoro, offrendo ai cittadini anche la possibilità di segnalare la presenza delle 2 specie invasive indagate – la nutria e il gambero rosso – attraverso una app gratuita e facilmente utilizzabile mutuata dal progetto CS-MON Life.

Img_Forum didattica
Le attività didattiche

Docenti e studenti saranno coinvolti in un programma di incontri in aula e visite in ambiente, per familiarizzare con le problematiche legate al contesto ambientale dei canali artificiali, con la necessità di tutelare la biodiversità e controllare l’impatto delle specie invasive. Alla protezione della la biodiversità sarà infine dedicato un concorso tra scuole finalizzato a premiare le 3 migliori proposte di campagna comunicativa realizzate dai ragazzi.

Follow by Email
LinkedIn
Share